Beni comuni » I patti di collaborazione

Patto di collaborazione per il ripristino della staccionata e griglia di copertura/tombino lungo il percorso natura

Il presente Patto di Collaborazione definisce e disciplina le modalità di collaborazione tra il Comune e il Proponente per la realizzazione delle attività e degli interventi concordati in fase di co-progettazione a seguito della proposta pervenuta al Comune.

La fase di co-progettazione potrà essere riaperta anche in corso di realizzazione delle attività, al fine di concordare gli eventuali adeguamenti di cui sia emersa l’opportunità.

Le attività riguardano:

Nello specifico la proposta, che si allega al presente patto quale parte integrante e sostanziale dello stesso, riguarda:

  1. il recupero di parte di staccionata e la realizzazione di una griglia di copertura del tombino di scolo andate distrutte e situate sul Percorso Natura al Punto GPS 44.518642 N – 11.036213 E, al fine di migliorarne sicurezza e funzionalità, utilizzando legno di robinia (reperito in loco), viti e chiodi;
  2. il riposizionamento di n. 8 pali di sostegno e relative traverse seguendo il modello originale della staccionata;
  3. la realizzazione di griglia in legno a copertura del tombino in cemento sito in prossimità della staccionata di cui sopra, riproducendo il modello della precedente andata distrutta per deterioramento materiale.

Forme di sostegno:

Il Comune – come concordato in fase di co-progettazione – sostiene la realizzazione delle attività concordate attraverso:

  1. l’utilizzo dei mezzi di informazione dell’Amministrazione per la promozione e la pubblicizzazione delle attività;
  2. la possibilità per il Proponente, al fine di fornire visibilità alle attività, di realizzare forme di pubblicità, secondo le modalità concordate con il Comune, quali, ad esempio, l'installazione di targhe informative, menzioni speciali, spazi dedicati negli strumenti informativi del Comune;
  3. la fornitura di lt. 10 di impregnante economico ed ecologico per il trattamento della staccionata;
  4. il posizionamento, una volta ultimati i lavori, di cartelli di segnalazione di curva pericolosa.

A cura di: GGEV - Guardie Giurate Ecologiche Volontarie.

Attivazione: 03/10/2017

Scadenza: tre mesi dalla sottoscrizione

Primo inserimento del 03/10/2017 -- Ultimo aggiornamento del 03/10/2017 ore 18:57 - Stampa