Comune » Uffici » Lavori Pubblici e Patrimonio

PUBBLICATO IL BANDO PER IL CONCORSO DI PROGETTAZIONE IN DUE GRADI PER LA "RIQUALIFICAZIONE DI UNA PORZIONE DI CENTRO STORICO A RIDOSSO DELLA ROCCA RANGONI E DELL'ANNESSO PARCO SU VIA SAVANI E VIA PICCIOLI"

Logo concorso di progettazione RER

SI INFORMA CHE IL BANDO PER IL CONCORSO DI PROGETTAZIONE IN DUE GRADI "PER LA RIQUALIFICAZIONE DI UNA PORZIONE DI CENTRO STORICO A RIDOSSO DELLA ROCCA RANGONI E DELL'ANNESSO PARCO SU VIA PICCIOLI E VIA SAVANI" E' STATO PUBBLICATO IN DATA ODIERNA (11.05.2012) ALL'ALBO PRETORIO ON LINE DOVE E' POSSIBILE TROVARE TUTTA LA DOCUMENTAZIONE. VISITA LA PAGINA DEDICATA AL BANDO

Il Comune di Spilamberto è uno dei comuni dell’Emilia Romagna che beneficerà dei contributi regionali relativi al bando “Concorsi di Architettura per la riqualificazione urbana”, che finanzia procedure concorsuali e partecipative, per lo svolgimento di concorsi di architettura per la riqualificazione del territorio.

Il Comune, nel rispetto del bando regionale, ha proposto il tema dello spostamento del baricentro del centro storico del Capoluogo verso la Rocca Rangoni, attraverso l’ampliamento del tessuto urbano realizzando una intercossessione con l’area fluviale ed un superamento delle linee di “confine” esistenti, andando ad identificare gli obiettivi di:

  • Recupero e valorizzazione della qualità urbana
  • Riorganizzazione delle infrastrutture
  • Recupero e valorizzazione della qualità ambientale
  • Dotazione e organizzazione delle morfologie e degli spazi aperti di servizi
  • Riqualificazione degli spazi privati

La proposta inviata in Regione, predisposta dagli uffici comunali, ha ottenuto un finanziamento di 50 mila euro.

L'Ammnistrazione ha individuato alcuni temi che potranno essere oggetto di discussione con la cittadinanza:

  • la ridefinizione della rete dei percorsi ciclo pedonali delle aree al fine di incentivare la mobilità sostenibile;
  • il ruolo di Piazzale Rangoni nell'organizzazione funzionale del Centro Storico;
  • la ridefinizione della viabilità in funzione anche delle nuove destinazioni d’uso della Rocca;

Questa operazione avrà anche lo scopo di avviare un processo virtuoso per la costituzione di un polo attrattivo di qualità che incentivi il recupero abitativo degli edifici inutilizzati della zona e possa sviluppare attività prevalentemente private riconducibili al Museo dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e al suo indotto.

Lo scorso 15 e 17 marzo si sono tenuti gli incontri partecipati con le Associazioni e la cittadinanza.

Si è conclusa positivamente la fase di raccolta delle proposte da parte delle Associazioni e della cittadinanza.  All'Amministrazione sono pervenute n. 4 proposte da parte di Associazioni di Spilamberto e n. 7 proposte da parte di privati cittadini. Ringraziamo tutti coloro che hanno dato il proprio contributo.

Valutazione e commento dell'informazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?
Hai trovato le informazioni che cercavi?



Primo inserimento del 01/03/2012 -- Ultimo aggiornamento del 23/07/2012 ore 17:33 - Stampa