Comune » Uffici » URP (Ufficio Relazioni con il PUbblico)

Nuovo Coronavirus: le misure previste

FAQ FASE 2 - MINISTERO DELLA SALUTE

Dal 12 marzo è attivo il numero di ASP Terre di Castelli cui i cittadini possono rivolgersi per ricevere ascolto e aiuto in caso di necessità. Il progetto si chiama #pensopositivo e il numero da chiamare è il 339/5685531.
Il numero è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 19:00 e può essere contattato da qualunque cittadino necessiti di aiuto per fare la spesa, per dubbi/domande su spostamenti, contribuire con un'idea o prestare la propria attività di volontariato, segnalare persone fragili che necessitano di aiuto. 

Disposizioni in vigore

  • DPCM 17 MAGGIO 2020 Proroga delle misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale in vigore dal 4 maggio 2020. Le disposizioni del presente decreto si applicano dalla data del 4 maggio 2020 in sostituzione di quelle del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 10 aprile 2020 e sono efficaci fino al 17 maggio 2020, a eccezione di quanto previsto dall’articolo 2, commi 7, 9 e 11, che si applicano dal 27 aprile 2020 cumulativamente alle disposizioni del predetto decreto 10 aprile 2020.
Disposizioni della Regione Emilia Romagna

Pagina dedicata, sul sito del Governo con la normativa in tema di Coronavirus (provevdimenti del Governo, circolari e ordinanze di ministeri e Protezione Civile)

Decreti e ordinaze della Regione Emilia Romagna sono disponibili sul sito della Regione nella pagina dedicata

Disposizioni sui servizi e uffici comunali 

Dal 19 maggio gli uffici comunali ricevono SOLO SU APPUNTAMENTO. 

Al fine di ridurre al minimo gli spostamenti, la cittadinanza è invitata a prendere contatto con gli uffici anche per provare a gestire, telefonicamente o per via telematica, la pratica/informazione richiesta.

Di seguito ricordiamo i numeri principali:

  • URP - ufficio informazioni: 059/789911 - 58
  • Ufficio Anagrafe: 059/789933
  • Ufficio Tributi: 059/789946 - 47
  • Uffici Tecnici: Pianificazione Territoriale (059/789956) - Lavori Pubblici e Ambiente (059/789920)
  • Ufficio Interventi Economici: 059/789944 - 61
  • Polizia Mortuaria: 059/789945
  • Ufficio Economato: 059/789902
  • Ufficio Cultura: 059/789966
  • Ufficio Messi Notificatori: 059/789923
  • Sportello di prossimità (servizi sociali e istruzione): 059/789934
  • Polizia Municipale: 059/776000
  • Farmacia Comunale: 059/749102 - chiamare per prenotare medicinali e altri prodotti. I clienti verranno ricontattati dalle nostre farmaciste quando i prodotti saranno disponibili per il ritiro
  • Biblioteca comunale: aperta solo per prestito e restituzione previo appuntamento (fissato telefonicamente o per e-mail) 059789965

Principali novità in vigore dal 18 maggio

- E' consentito lo spostamento all'interno della Regione senza bisogno di autocertificazione.
- E' ammesso lo spostamento in una regione diversa da quella in cui ci si trova, nei limiti della Provincia o del Comune confinante, da parte di residenti in province o comuni collocati a confine tra Emilia-Romagna e altre regioni.
- E' consentito in ogni caso il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
- E' consentito l'accesso a parchi, ville e giardini pubblici nel rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro e con espresso divieto di assembramento (il Sindaco può disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare altrimenti il rispetto di quanto previsto). Con Ordinanza del Sindaco n. 42 del 20 maggio 2020 è vietato l'accesso dei minori alle aree gioco.
- E' consentito svolgere individualmente, o con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti,  attività sportiva o attività motoria, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività.  Con Ordinanza del Sindaco n. 42 del 20 maggio 2020 è vietato l'accesso alle aree attrezzate. In base all'Ordinanza regionale n. 74 del 30 aprile 2020 gli spostamenti per tali motivazioni sono consentiti solo in ambito provinciale.
- Dal 25 maggio è consentita l'attività sportiva e motoria svolta presso palestre, piscine, centri e circoli sportivi, pubblici e privati, altre strutture nelle quali si svolgano attività sportive in forma singola o di squadra dirette al benessere dell'individuo attraverso l'esercizio fisico, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento.
- Sono consentite le cerimonie funebri con la sola partecipazione di congiunti fino ad un massimo di 15 persone. Cerimonie da svolgersi preferibilmente all'aperto, con obbligo di indossare mascherine e rispettando la distanza di sicurezza di almeno un metro.
- Riprende l'attività dei servizi di ristorazione (tra cui ristoranti, trattorie, pizzerie, self-service, bar, pub, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie, attività di catering) in grado di garantire il rispetto delle misure di sicurezza previste dalle norme nazionali e dal protocollo regionale (pdf, 567.13 KB), in particolare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro
- Obbligo del rispetto dei protocolli di sicurezza sottoscritti in materia di contenimento della diffusione del virus negli ambienti di lavoro (allegato 6), nei cantieri (Allegato 7) e nel settore del trasporto (allegato 8)
- Utilizzo di mascherine nei luoghi chiusi accessibili al pubblico (compresi i mezzi di trasporto e i casi in cui non sia possibile garantire continuativamente la distanza di almeno un metro anche se all'aperto). Non sono soggetti all'obbligo i bambini sotto ai 6 anni, i soggetti con forme di disabilità incompatibili con l'uso continuativo delle mascherina e coloro che interagiscono con quest'ultima categoria
Resta il divieto di assembramenti sia pubblici, sia privati, in qualsiasi luogo.

Misure igienico-sanitarie

  • lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
  • evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  • evitare abbracci, strette di mano
  • mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro
  • starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie
  • evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva
  • non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
  • coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce
  • non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
  • pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol

Primo inserimento del 23/02/2020 -- Ultimo aggiornamento del 21/05/2020 ore 08:28 - Stampa