Spillasostenibile » Il progetto

Spilamberto sostenibile: per una riduzione e buona gestione del rifiuto

Il Comune di Spilamberto ha avviato nel mese di settembre 2017 il percorso di partecipazione che affronta un nucleo di tematiche relative alla sostenibilità ambientale e alla gestione dei rifiuti nel territorio comunale di Spilamberto, con l’obiettivo ultimo di sensibilizzare la cittadinanza su tematiche di assoluta rilevanza, che spaziano della riduzione nella produzione del rifiuto alla diffusione di buone pratiche in materia di raccolta differenziata, con al centro un percorso dedicato all’approfondimento del porta a porta quale futuro scenario nella gestione del rifiuto sul territorio comunale.

In particolare, sono stati individuati i seguenti ambiti specifici di riferimento per orientare le attività:

  • sensibilizzazione e promozione di buone pratiche di sostenibilità, dalla riduzione alla valorizzazione dei rifiuti
  • azioni in materia di raccolta differenziata, compostaggio, gestione dei rifiuti speciali
  • approfondimento della raccolta rifiuti porta a porta
  • promozione di modelli di economia circolare e sharing economy
  • sostegno alla cittadinanza attiva nell’ambito ambientale

Il percorso si inserisce nel quadro della riorganizzazione del servizio di raccolta rifiuti del Comune di Spilamberto: l’amministrazione comunale infatti ha intenzione di attivare, entro il 2018, la raccolta porta a porta anticipando quanto condiviso con la agenzia regionale (ATERSIR) nel piano d’ambito. Questo cambiamento comporta una necessaria attività di sensibilizzazione dei cittadini, che diventa occasione per un percorso più ampio in grado di abbracciare il tema complessivo della sostenibilità ambientale, aprendo le scelte dell’amministrazione ai contributi diretti dei soggetti – singoli o associati – che vivono quotidianamente il territorio.

Il percorso di partecipazione affronta in modo trasversale alcune tematiche legate alla sostenibilità ambientale e alla gestione dei rifiuti nel territorio comunale. La finalità è quella di coinvolgere un ampio ventaglio di target, attivando percorsi di confronto costruttivo sugli ambiti sensibili per ciascun destinatario delle azioni partecipative, per accogliere indicazioni, aspettative, proposte nelle scelte strategiche in materia di ambiente e rifiuti che verranno assunte dall’amministrazione.

Le attività si articoleranno in una fase di condivisione, una di apertura e una di chiusura del percorso, a cui faranno seguito iniziative di approvazione e condivisione di quanto emerso e di monitoraggio nell’effettiva attuazione delle decisioni assunte.

Primo inserimento del 24/10/2017 -- Ultimo aggiornamento del 31/10/2017 ore 11:41 - Stampa